Ich Kämpfe (Io combatto) – settima parte

[ prima parte ] [ seconda parte ] [ terza parte ] [ quarta parte ] [ quinta parte ] [ sesta parte ]

La responsabilità della guida politica e alfiere

Reichsorganisationsleiter Dr. Robert Ley

È l’obiettivo e il compito della nostra volontà nazionalsocialista di istituire un’eterna nazione tedesca. Ogni tedesco deve aver chiaro il fatto che è stato inviato da Dio per aiutare il popolo tedesco e per assicurare l’esistenza della nazione tedesca.

Prima di tutti gli ideali umani è nostra preoccupazione primaria rendere la Germania più forte possibile in modo che possa sempre difendere il suo posto in questo mondo. Se altre nazioni e razze pensano stesso — non c’importa. Siamo convinti che la qualità della nostra razza e il valore della nostra nazione garantirà sempre la nostra esistenza fino a quando i tedeschi penseranno nel modo che ho citato sopra. Ci sono stati alti e bassi nella storia tedesca e molte volte è sembrato che lo sviluppo della nazione tedesca fosse giunto al termine. Ci sono stati momenti nella storia tedesca — e la nostra generazione ha vissuto uno di questi — quando la nazione tedesca è caduta così in basso che il solo ricordo ci fa ancora rabbrividire. Non siamo più sull’orlo di un abisso, ma il vergognoso tradimento del 9 novembre 1918 dimostra il mio punto di vista. Siamo stati già sepolti in fondo. Oggi, ci appare come un miracolo che questa nazione abbia ritrovato nuovamente la sua strada. È per questo che tutti i tedeschi ora e per sempre, devono ringraziare il destino che nel momento del massimo bisogno e della profonda depressione ci sia stata mandata una guida che ha risollevato la nazione tedesca e ha mostrato la strada per una nuova ascesa.

Quale è realmente la più grande realizzazione del Fuhrer? Al di là il suo genio e dei suoi giganteschi raggiungimenti come politico, generale e guida del popolo, è stato il suo più grande atto che per la prima volta nella storia ha fornito una guida reale alla nazione tedesca. Certo, la nazione ha sempre avuto una pubblica amministrazione — che non è sempre stata altrettanto buona e pulita — e talvolta è accaduto che l’una o l’altra organizzazione presumesse di fornire una guida per la nazione tedesca. Tutti questi tentativi sono falliti proprio all’inizio o sono stati utilizzati da elementi estranei per assicurare il dominio sul paese per i loro ideali stranieri ed elementi alieni. È stato il Movimento nazionalsocialista che per la prima volta ha fornito una reale guida tedesca, legata al sangue e alla razza. L’espressione esteriore di questa guida è il NSDAP. In questo partito tutti quei valori razziali che sono visti come la parte migliore della nazione, sono uniti nella selezione e nella qualità.

Questa élite del resto, è stata armonizzata con i migliori metodi adatti mai utilizzati da un partito egemone. È stata la lotta nazionalsocialista che ha impedito che elementi pigri, inattivi e indolenti aderissero al partito. Solo gli uomini coraggiosi, valorosi, tenaci e dediti sono stati attratti dagli ideali nazionalsocialisti e li fecero loro credendo in essi. Fu come se una calamita avesse attraversato la nazione scegliendo i più validi razzialmente in tutti i campi, professioni, posizioni e classi sociali, e in tutti i clan, le tribù e le famiglie.

Per l’individuo il partito non offriva alcun vantaggio. Il partito chiedeva soltanto sacrifici da parte di tutti, sacrifici materiali e fisici. I molti membri morti e feriti del Movimento sono un buon esempio di ciò che richiedono le idee dall’uomo. Per la lotta e il successo dell’idea nazionalsocialista, la frase che segue è una verità incondizionata. Un’idea guadagna il suo valore dalle persone che sono disposte al sacrificio, e saranno ripagate dal destino. Secondo questo punto di vista si può dire che il Movimento nazionalsocialista ha un credito con il destino così immenso e unico, che più di un millennio di storia nazionalsocialista e di sviluppo saranno richiesti per pagarlo.

Non è sufficiente semplicemente accumulare centinaia di migliaia di membri e ancorare un milione di persone al Movimento. Per ottenere le prestazioni migliori da queste persone e per lavorare con maggiore successo è fondamentale per organizzarle in modo sensato e rispettando i loro talenti e capacità. Un’organizzazione ragionevole che consenta lo svolgimento delle singole risorse è la condizione preliminare per una reale efficacia. Questo è vero per il Partito nazionalsocialista naturalmente.

La NSDAP è un campo di forza che da un nucleo politico protende verso l’intera nazione tedesca in virtù delle sue suddivisioni e associazioni. Al centro di questo campo troviamo il Hoheitstrager [l’alfiere] rappresentato dal Fuhrer, circondato da una cerchia di esperti politici che gli permettono di accedere a qualsiasi problema urgente e di rispondere a qualsiasi domanda che la nazione pone.

Tutto è connesso all’alfiere del NSDAP e non ci deve essere un problema che egli non debba trattare, perché sembra troppo facile, difficile o enorme. Il popolo deve avere la certezza assoluta in modo da sentirsi a proprio agio con la NSDAP e il Fuhrer. Il popolo devono essere certo che questo Movimento agisce, sente e pensa per il popolo, che prende parte in tutto ciò che conta per la gente, in tutte le loro gioie e preoccupazioni. La nazione è un bambino, soprattutto se essa è giovane come la nazione tedesca, e quindi deve essere trattata come un bambino. Questo significa che le preoccupazioni, le cure e le opere del partito per il popolo sono proprio come quelle di un padre. La fiducia incondizionata che è così generata è un requisito per il partito e per i suoi leader politici, in particolare per il Hoheitstrager, se vogliono portare avanti con successo la loro missione di guida. L’autorità si basa su questa fiducia, e quindi la sovranità espressa nella parola Hoheitstrager emerge. L’autorità è un tesoro raro ed è l’unica garanzia che una nazione possa davvero essere guidata. Per buone ragioni si dice che un tempo senza Kaiser è l’esperienza più terribile. È disastroso per qualsiasi nazione quando i loro capi falliscono o quando non c’è alcuna guida. L’autorità è il primo requisito in una comunità vivente di qualsiasi specie o razza. È il presupposto del benessere, della proprietà, dei salari — in una parola: delle condizioni di vita in generale.

Senza l’autorità non c’è cultura, e la gioia si trasforma in istinti animali: la bellezza e la grandezza sono impossibili quando l’autorità è perduta. Pertanto, il titolo di “Hoheitstrager” del Partito è il titolo più alto e più eccellente la nazione possa offrire. Il Fuhrer detiene la più alta autorità mai detenuta da un tedesco in questa nazione tedesca. Quest’autorità è derivata dalla fede sconfinata popolo tedesco posta nel loro Fuhrer Adolf Hitler. E tutti i Reichsleiter, Gauleiter, Kreisleiter o Ortsgruppenleiter — tutti sono felici e onorati di poter lavorare per il partito. Tutti derivano la loro autorità dall’autorità di Adolf Hitler e la nazione tedesca intuitivamente avverte quanta fiducia il Fuhrer rimette in tutti i suoi leader politici.

La fiducia del Fuhrer è la nostra autorità. È nostro dovere vincere questa fiducia attraverso un incessante lavoro, con circospezione e devozione. Chi non riesce a causa della sua pigrizia o negligenza perde la fiducia del Fuhrer e quindi quella della nazione. Nelle nostre funzioni e nei nostri campi noi siamo soltanto i titolari di posto per il Fuhrer ed è una grande e meravigliosa esperienza aiutare a guidare la nazione tedesca sostenuti dalla fiducia del Fuhrer.

In questo modo la fede del partito e la struttura sono diventate le garanzie per un trionfo tedesco. Per la prima volta in 2000 anni, che è tanto lontano possiamo andare nella storia tedesca, il NSDAP offre una vera guida per la nazione tedesca. Una guida così perfetta e potente che potrà abbattere e distruggere tutto ciò che si concentra contro di essa.

Non ho dubbi — e lasciatemelo affermare in questa sede ancora una volta — che la nazione tedesca con il partito al suo interno e un meraviglioso esercito all’esterno supererà tutte le difficoltà. Comunque vada, vinceremo nel nome della nostra bandiera. Una bandiera, un partito nazionalsocialista, un esercito nazionalsocialista, una nazione e un Fuhrer! Questo è il nostro trionfo.

[ ottava parte ] sarà pubblicata il 3 agosto 2012

Share

Comments are closed.