Pegaso

Nome greco Pegaso

Parentela e origine del mito Comunemente considerato figlio di Nettuno e Medusa

Attività e caratteristiche Aiuta alcuni eroi a sconfiggere i mostri

Miti correlati Con il suo aiuto Perseo libera Andromeda e Bellerofonte sconfigge Chimera

Pegaso, il celebre cavallo alato, è generalmente raffigurato insieme a Perseo che libera Andromeda o mentre Bellerofonte uccide la Chimera. Viene talvolta ritratto anche insieme ad Aurora.

Pegaso, il mitico cavallo alato, è, secondo alcune fonti, figlio di Nettuno e Medusa. Nasce dalla testa della Gorgone nel momento in cui Perseo la uccide. In seguito l’eroe, in sella al cavallo, salva la bella Andromeda minacciata dal mostro marino.

La figura di Pegaso appare anche nel mito che narra le imprese dell’eroe corinzio Bellerofonte, il quale riesce a sconfiggere il mostro Chimera grazie all’aiuto del cavallo alato. L’eroe, infatti, riesce a domarlo con le briglie dorate ricevute in dono da Minerva.

Secondo diverse tradizioni, invece, Bellerofonte trova Pegaso presso la sorgente di Pirene, dove il cavallo si abbevera.

Pindaro racconta che dopo l’impresa della Chimera, l’eroe cerca di salire in cielo con il cavallo per raggiungere l’Olimpo.

Pegaso, però, durante il tragitto disarciona l’eroe e, proseguendo solo la corsa verso il cielo, viene trasformato nella costellazione che prende il suo nome.

Il mito narra inoltre che con un colpo di zoccolo il cavallo abbia creato la fonte Ippocrene sacra alle Muse. Secondo alcuni mitografi medievali Pegaso è simbolo della fama, perché, come questa, è alato.

Cliccare sulle immagini per ingrandirle e leggerne le didascalie

Share
Tags: , ,

Comments are closed.