Lucifero!

Otto Rahn nella grotta di ornolhac. Estate 1932. [cliccare per ingrandire]

Otto Rahn nella grotta di ornolhac. Estate 1932. [cliccare per ingrandire]

Tratto da “La corte di Lucifero. I Catari guardiani del Graal” di Otto Rahn.

«Al muro della mia camera era appesa un’immagine dai colori chiassosi raffigurante Gesù sul Monte degli Ulivi (un angelo alato sbucato da una nube presenta a Gesù che prega un calice simile a un ostensorio). Ho tolto il quadro e l’ho rimpiazzato con un foglio della mia migliore carta da lettere, sulla quale ho scritto come meglio potevo, con tutta l’applicazione di cui ero capace, questi versi di Wolfram:

Dalla Provenza in paese tedesco

La vera novella ci hanno recato:

Quando Lucifero andò all’inferno

Con tutti i suoi, allora l’uomo e nato.

Riflettete a quel che hanno ottenuto Lucifero e i suoi compagni di lotta!

Essi erano puri e innocenti…

Mi piacerebbe credere che sono le armate di Lucifero, e non quelle di Satana, ad avere assediato Montségur per recuperare il Graal, caduto dalla corona di Lucifero e custodito dai Puri. Questi puri erano i càtari, e non certo quei preti e quegli avventurieri che, la croce sui petto, si sforzavano di far sorgere in Provenza, massacrando l’antica, una nuova razza: la loro!»

Share

Comments are closed.