Asclepio (Esculapio), dio della medicina

Asclepio (Esculapio), dio della medicina

Statua di Asclepio, Periodo Romano (Museo di Rodi)

Statua di Asclepio, Periodo Romano (Museo di Rodi)

Asclepio fu uno degli Eroi, ma anche il dio della medicina. Figlio di Apollo e Coronide (o Arsinoe, secondo altri), Asclepio passò la sua infanzia con il Centauro Chirone, come fecero quasi tutti i personaggi importanti dell’epoca. Il saggio centauro gli insegnò la medicina, alla quale Asclepio rimase molto legato. Infatti, gli fu attribuito il potere di resuscitare i morti. E ciò procurò non pochi timori a Zeus, in quanto si sarebbe potuto sovvertire l’ordine che regnava nel mondo, quindi lo uccise con una saetta. A sua volta, Apollo, si vendicò della morte del figlio, uccidendo i Ciclopi.

Bassorilievo votivo in cui è rappresentato Asclepio che si appoggia al bastone al quale vi è un serpente attorcigliato, i suoi due figli, Podalirio e Macaone, le sue tre figlie, laco, Aceso e Panacea, ed una famiglia di supplicanti. (Prima metà del IV sec. a.C, Atene, Museo Archeologico).

Bassorilievo votivo in cui è rappresentato Asclepio che si appoggia al bastone al quale vi è un serpente attorcigliato, i suoi due figli, Podalirio e Macaone, le sue tre figlie, laco, Aceso e Panacea, ed una famiglia di supplicanti. (Prima metà del IV sec. a.C, Atene, Museo Archeologico).

Epione era la moglie di Asclepio, ed il mito gli assegna due figli; Podalirio e Macaone, entrambi medici e cinque figlie; Aceso, laso, Panacea, Egle e Igea. Dopo morto, Asclepio venne messo da Zeus tra le stelle, reggendo un serpente curativo.

Igea, la figlia più importante di Asclepio, era la personificazione della saluta, sia fisica che mentale. Non ci sono miti specifici su di lei, faceva parte dei seguaci e pertanto veniva adorata insieme a suo padre.

L’arte di Asclepio venne continuata dai suoi discendenti, gli Asclepiadi, tra i quali il più importante fu Ippocrate.

Share

Comments are closed.