Rosso

Spazio

Colori

Rosso

È il colore del fuoco impetuoso e del sangue che sgorga da una ferita; rappresenta quindi la manifestazione improvvisa e prorompente di una forza precedentemente contenuta e dominata. Esprime un’azione veloce e violenta quanto incisiva e di breve durata. L’analogia simbolica rosso = sangue è confermata là dove si allude a una veste rossa definendola «veste sacrificale». Il rosso è altresì il colore dell’eccitazione e dell’ardore guerriero, del furore eccessivo e incontrollato. Esso è perciò il colore dei berserkir, i guerrieri-orso, e degli úlfheðnar, i guerrieri-lupo sacri a Odino, combattenti noti per la loro «furia» (berserksgangr m.). Costoro posseggono «rosse pellicce», delle quali si coprono in battaglia operando una magica trasformazione grazie alla quale sono loro trasmesse le virtù dell’animale.

27 aprile rossoGli scudi rossi, che assieme a quelli bianchi circondano la valchiria Brunilde addormentata, rappresentano perciò la sua qualità guerriera accanto a quella di donna sovrannaturale.

La qualità di rosso terrigno o fulvo accentua nella simbologia di questo colore l’aspetto nefasto ed eccessivo, facendone un simbolo legato al mondo infernale. Per questo è detto di color «rosso fuliggine» (sótrauðr) il gallo che canta nel regno dei morti; così come ha simile colore, abbinato col nero (che è proprio del mondo infero), il lago in mezzo al quale, su un’isoletta, è imprigionato il lupo Fenrir.

L’aggettivo rauðr «rosso», insieme a nomi con esso composti, si ritrova di frequente tra i soprannomi.

Share
Tags:

Comments are closed.