Pagina 2 di 36112345...102030...Ultima »

Erigone

Erigone
a) Benché Eneo fosse il primo mortale cui Dioniso donò una pianta di vite, Icario lo precedette nell’arte di fare il vino. Egli offrì una giara del suo prodotto a un gruppo di pastori nei boschi di Maratona presso il monte Pentelico, e codesti pastori, trascurando di tagliare il vino con l’acqua, come Enopione più tardi consigliò di fare, divennero…

Share
Continue Reading »
Pagina 2 di 36112345...102030...Ultima »

Cenide e Ceneo

Cenide e Ceneo
a) Posidone si giacque un giorno con la Ninfa Cenide, figlia di Elato il Magnesio o, come altri dicono, di Corono il Lapita, e le chiese di dirgli che cosa desiderasse come dono d’amore. «Trasformami», essa rispose, «in un guerriero invincibile. Sono stanca di essere una donna». Posidone acconsentì a cambiarle il sesso e la Ninfa divenne Ceneo,…

Share
Continue Reading »
Pagina 2 di 36112345...102030...Ultima »
Pagina 2 di 36112345...102030...Ultima »

Proiettili-razzo Katiuscia

Proiettili-razzo Katiuscia
Katiuscia fu il nomignolo affibbiato ai proiettili a razzo sovietici di maggior impiego, la cui storia inizia tra il 1930 ed il 1935, anni nei quali l’ingegnere russo Petropavlosky compì gli studi atti alla creazione di un razzo a proiettile capace di abbattere mezzi corazzati ed aerei, presso i laboratori di dinamica dei gasi di Leningrado. Alla morte di…

Share
Continue Reading »
Pagina 2 di 36112345...102030...Ultima »

Panzerfaust e Panzerschreck

Panzerfaust e Panzerschreck
Durante l’inizio della seconda guerra mondiale ci si rese immediatamente conto della grande duttilità d’utilizzo dei mezzi corazzati, data dalla loro estrema mobilità e dalla superba capacità di sfondamento. Se da una parte però le manovre d’attacco venivano ampiamente facilitate dal possesso di tali mezzi, dall’altra, avendo anche le nazioni nemiche possesso di tali strumenti offensivi, veniva resa…

Share
Continue Reading »