Pagina 2 di 35812345...102030...Ultima »

Sigurðr e i Nibelunghi (quarta parte)

Sigurðr e i Nibelunghi (quarta parte)
Sigurðr si allontanò da quel luogo e salì verso Hindarfjall, dirigendosi a sud verso il Paese dei Franchi. Sul monte vide una gran luce, come fuoco che ardesse, splendente fino al cielo. Quando giunse là, trovò un bastione di scudi. Entrò nel bastione e vide che là dentro giaceva un uomo addormentato con tutta l’armatura….

Share
Continue Reading »
Pagina 2 di 35812345...102030...Ultima »

Sigurðr e i Nibelunghi (terza parte)

Sigurðr e i Nibelunghi (terza parte)
Reginn istigava Sigurðr a cercare di arricchirsi: per questo gli disse che sapeva dove avrebbe potuto trovare un grande tesoro e che c’era una storia in proposito. Sigurðr volle che gli fosse narrata.
Una volta Odino, Hœnir e Loki se ne andavano in giro per il mondo; giunsero a una cascata che aveva nome Andvarafors. Un…

Share
Continue Reading »
Pagina 2 di 35812345...102030...Ultima »

Sigurðr e i Nibelunghi (seconda parte)

Sigurðr e i Nibelunghi (seconda parte)
Signy aveva avuto dal marito due figli. Un giorno mandò il maggiore, che aveva allora dieci anni, da Sigmundr per vedere se poteva aiutarlo a vendicare suo padre. Sigmundr ne provò il coraggio dicendogli di impastare della farina nella quale era nascosto un serpe. Ma poiché il ragazzo non ebbe il coraggio di farlo, egli…

Share
Continue Reading »
Pagina 2 di 35812345...102030...Ultima »

Sigurðr e i Nibelunghi (prima parte)

Sigurðr e i Nibelunghi
Sigurðr «custode della vittoria» è l’eroe nordico per eccellenza, noto alla tradizione continentale come Sigfrido. La sua vicenda, esemplare del destino di un eroe, propone la figura di un principe della luce, nemico eccellente delle forze dell’oscurità e del caos. Per questo la sua morte prematura provocata dai Nibelunghi, da intendere, verosimilmente, come «esseri della nebbia», va…

Share
Continue Reading »
Pagina 2 di 35812345...102030...Ultima »

Alcesti

Alcesti
a) Alcesti, la più bella delle figlie di Pelia, fu chiesta in sposa da molti principi e re. Non volendo compromettere la sua posizione politica scegliendo questo o quello dei pretendenti, e non potendo d’altronde accontentarne più di uno, Pelia fece sapere che avrebbe concesso Alcesti all’uomo capace di aggiogare un leone e un cinghiale selvatico al suo cocchio e…

Share
Continue Reading »