Onésimo Redondo Ortega: Adelantado Nacionalsindacalista de Castilla (ultima parte)

CAPITULO IV PENSAMIENTO. ANTOLOGIA DE TEXTOS COMUNISMO “La ineptitud burguesa” La Prensa, por otra parte, como vive bien en todos los aires con sólo adular a los que engaña, no tiene por que temer al comunismo: le servirá gustosa tan pronto como la pague. Y la socialdemocracia, ni tiene seguras a sus masas, ni puede declarar la guerra a su…

Share
Continue Reading »

Onésimo Redondo Ortega: Adelantado Nacionalsindacalista de Castilla (terza parte)

CAPITULO III EL ULTIMO AÑO DE SU VIDA LAS ELECCIONES DE FEBRERO DE 1936 El año 1936 comienza con la disolución del Parlamento por parte del Gobierno, que preside Portela Valladares, y la convocatoria de elecciones generales legislativas señaladas para el día 16 de febrero. Onésimo recibe la noticia de este nuevo reto con las urnas, de esta nueva confrontación…

Share
Continue Reading »

Onésimo Redondo Ortega: Adelantado Nacionalsindacalista de Castilla (seconda parte)

CAPITULO II. VIDA POLITICA ¡HA SALIDO LIBERTAD! El día 18 de junio de 1931 sale a las calles de Valladolid el primer número de un nuevo semanario político, fundado por Onésimo Redondo, de lucha social, juvenil y portavoz de la Revolución Hispánica. Su nombre es monosílabo, escueto, agresivo y contundente: Libertad. Las letras de la cabecera son de estilo gótico…

Share
Continue Reading »

Onésimo Redondo Ortega: Adelantado Nacionalsindacalista de Castilla (prima parte)

Proponiamo in lingua originale uno straordinario documento, proveniente da quella stupenda epopea di lotta politica che fu la Falange Spagnola. CAPITULO I ESBOZO BIOGRAFICO EL HOGAR PATERNO Onésimo Redondo nace, el 16 de febrero de 1905, en Quintanilla de Abajo, pequeño pueblo situado en las márgenes del río Duero de la castellana provincia de Valladolid. Su cuna fue , pues,…

Share
Continue Reading »

Federico II Profeta della nuova Italia (fine)

Un sarcofago troppo affollato Una serie di convegni sull’arte federiciana in Sicilia, visite guidate ai resti degli antichi castelli normanni per ripercorrere le orme di un popolo conquistatore e la presentazione dell’opera “Il cavaliere dell’intelletto”, appositamente dal musicista “Franco Battiato” e, probabilmente, eseguita all’interno della cattedrale della nascita di Federico II di Svevia. Senza dubbio la personalità e la figura…

Share
Continue Reading »

Federico II Profeta della nuova Italia (seconda parte)

  Il grande cristiano Federico II di Hohenstaufen è nato a Jesi il 26 dicembre del 1194, il che fa del 1994 l’anno dell’ottavo centenario della sua nascita. Tale centenario cade in un momento molto opportuno: la crisi di identità della quale il Paese da tempo soffre, le polemiche attorno al suo futuro assetto istituzionale e, più in generale, attorno…

Share
Continue Reading »

Federico II Profeta della nuova Italia (prima parte)

Pubblichiamo con piacere questo testo del 1994, riguardante una figura importantissima per la storia d’Italia e d’Europa. Federico II di Svevia fu sicuramente il degno araldo di quella Kultur romano/germanica che dovrebbe essere vista come la VERA radice a cui far riferimento per la riscossa della nostra civiltà. Ringraziamo il Sig.Calogero Saccomando per averci fornito questo documento. Introduzione Ricorre quest’anno…

Share
Continue Reading »

La morte di Ramiro Ledesma Ramos

Ringraziamo il Sig. Calogero Saccomando, per averci gentilmente fornito il materiale qui proposto. La  città rimbombava ad  ogni sparatoria che si incrociava nel quartiere della montagna,  rompendo il silenzio della notte ,  come  per avvisare della grandezza della tragedia che si stava  avvicinando.  I miliziani, dotati  di fucili nuovi , cercavano di abbattere la morale dei ribelli alla Repubblica con…

Share
Continue Reading »

Eracle

Il Sole, attraverso il suo ciclico attraversare i 12 segni zodiacali, ha sempre ispirato miti e racconti simbolici che narrano le caratteristiche proprie di ciascun segno astrologico o fase solare. È indubbio che secondo il segno in cui si trova, il Sole si colora di determinate caratteristiche, in analogia con la fase espressa dal ciclo naturale. L’Ariete così sarebbe il…

Share
Continue Reading »

Estetica della femminilità in Sparta

Un interessante esempio delle virtù che hanno reso grande questo popolo indoeuropeo. In Sparta la positività intrinseca dell’azione femminile costituisce il nucleo fondante della vita e dell’ordinamento sociale. Una criticità, quella della donna spartana, difficile da immaginare all’interno di un ordinamento guerriero, improntato a un modello di stato virile, dominato dai canoni di un etica sessuale maschile.  Eppure, proprio all’interno…

Share
Continue Reading »

Gli Indoeuropei nell’antica Cina

di Giovanni Monastra [ da “Percorsi”, anno III (1999), n. 23. ] Nel terzo libro del suo famoso Saggio sulla disuguaglianza delle razze umane, pubblicato negli anni cinquanta del secolo scorso, Arthur de Gobineau, descrivendo i flussi migratori dei popoli indoeuropei in Oriente, rileva che “verso l’anno 177 a.C. noi intravediamo numerose nazioni bianche dai capelli biondi o rossi e…

Share
Continue Reading »

Comunità e Lavoro: i grandi malati

Di seguito ripresentiamo un nostro editoriale, apparso sulla rivista di Thule (numero Novembre/Dicembre 2010), che tratta di una doppia tematica incrociata di grande attualità. Comunità e Lavoro continueranno ad essere al centro della nostra azione, sia come Sodalizio culturale, sia come propellente della nostra forza nel voler trovare soluzione alle criticità presenti nella fase storica in cui viviamo. Quel che…

Share
Continue Reading »

Il simbolo polare nell’ Italia antica. Una ricerca archeologica

Fonte: Arthos 1980 L’uso rituale segna la differenza fra segno grafico e simbolo: questo infatti non è provocato da un gesto casuale ed inconscio, ma illustra una credenza, partecipa del sacro e lo rivela sinteti­camente. Fatta questa premessa, esaminiamo la situazione relativa al­l’Italia. Il più antico simbolo che si trova è il cosiddetto disco o ruota solare. Con coppella centrale,…

Share
Continue Reading »

La Sacralità dell’Agricoltura nella Saturnia Tellus

Fonte: La Tradizione Italica e Romana, Arthos 1981 Contrariamente a quanto possa risultare dai comuni ma­nuali storici, l’antica religione agreste latina non informò di sé solo la vita del podere ed i bisogni di esso. L’agricoltura non fu cioè una semplice tecnica tesa, se pur con la coadiuvazione delle forze della natura manipolate dall’uo­mo attraverso determinati riti, a soddisfare esigenze…

Share
Continue Reading »

Sulle Sponde dell’Atlantico (ultima parte)

Stati Uniti (d’Asia) Quando,tra qualche decennio,si studierà il declino dell’atlantismo,non si potrà negare l’evidente “tradimento” che proprio il principale Stato atlantico ha perpetrato nei riguardi del suo stesso fulcro identitario. Gli Stati Uniti d’America stanno vivendo la fase avanzata di un mostruoso processo di metamorfosi geopolitica ed economica,che li porterà a diventare,volenti o nolenti, un’appendice dell’Asia,completamente manovrata dai suoi protagonisti….

Share
Continue Reading »

Sulle Sponde dell’Atlantico (prima parte)

In occasione dell’importante visita del Presidente cinese negli Stati Uniti, vi riproponiamo un nostro articolo del 2009 che faceva il punto sulla situazione di smarrimento dell’ex area di riferimento geopolitica mondiale, l’Atlantico, e dei suoi protagonisti principali. A poco più di un anno di distanza lo smarrimento si sta tramutando in una resa incondizionata, dove il nuovo padrone asiatico detta…

Share
Continue Reading »

Focus Patrius: metafisica e metapolitica del culto italico del Fuoco (ultima parte)

Viene quindi in tal modo suggellata la sacralità della traditio del sacro Fuoco di Vesta, da Troia alla futura Città. Ma vi è di più: Ettore invita Enea a pren­dere con sé i Penati, ma egli stesso, come si è visto, preleva il Fuoco Eterno dai sacri penetrali, « aeternum adytis effert pe- netralibus ignem » (II, 297). Infatti, poco…

Share
Continue Reading »

Focus Patrius: metafisica e metapolitica del culto italico del Fuoco (prima parte)

Nei giorni del torbido rimestare mediatico nel letamaio della politica democratica, dedichiamo questo contributo alla più pura radice della nostra Patria. Pro aris et focis In questa esposizione non mi propongo di fornire informa­zioni in genere sul Fuoco nel culto pubblico e privato in Roma, peraltro facilmente reperibili in ogni trattato o manuale di re­ligione romana. Mi riservo invece, piuttosto,…

Share
Continue Reading »

La caduta dell’idea di Stato (ultima parte)

Sotto tale riguardo, l’avvento al potere di una casta semplicemente sacerdotale esprime o una rinuncia dall’alto, o una usurpazione dal basso, o l’una e l’altra cosa insieme, e caratterizza il primo tratto di un arco discendente. Inutile dire, che qui ci troviamo di fronte ad un fenomeno relativamente re­cente. Lo stesso primato che in India guadagnò la casta sacerdotale brahmana…

Share
Continue Reading »

La caduta dell’idea di Stato (prima parte)

di Julius Evola Per potere studiare non nei suoi aspetti esteriori e consequenziali, bensì nelle sue cause profonde e in tutta la sua portata, il processo di caduta che ha subito nei tempi ultimi l’idea di Stato, ci è d’uopo prender per punto di riferimento una Visione generale della storia che ha per centro la constatazione di un fenomeno fondamentale:…

Share
Continue Reading »

La base del miracolo economico indiano

Proponiamo questo articolo, del giornalista Federico Rampini, che dovrebbe far riflettere sull’importanza di una chiara visione macroeconomica, scevra da superficialità o supponenza, necessaria per trovare soluzioni credibili alla decadenza del modello di lavoro e di sviluppo dell’Europa occidentale. IL POTERE DEI POVERI: UN ESERCITO STERMINATO CHE COMINCIA AD AVERE LA POSSIBILITÀ DI SPENDERE PER BENI DI PRIMA NECESSITA’ Nella recessione…

Share
Continue Reading »

Il simboli del celtismo italiano (ultima parte)

Tratto da Medhelan, il santuario dei Celti Insubri, di Maria Grazia Tolfo La scrofa “semi-lanuta” L’animale simbolo di Milano (prima dell’avvento del biscione visconteo) era la scrofa “semilanuta”. Se togliamo la qualifica “semi-lanuta” derivante da Medio-lanum, resta pur sempre la scrofa. L’Alciati narra che quando Belloveso giunse in Insubria, elesse sette savi che consultarono l’oracolo per sapere in quale luogo…

Share
Continue Reading »

I simboli del celtismo italiano (prima parte)

Tratto da Medhelan, il santuario dei Celti Insubri, di Maria Grazia Tolfo Il “centro di perfezione” Nel mondo celtico si conoscono diversi luoghi sacri, divisi essenzialmente tra nemeton e Medhelan [24] . Il termine latino nemus (gr. nemos) indica una foresta in cui sono compresi dei pascoli, un boschetto e un bosco sacro [25] . A sua volta il bosco…

Share
Continue Reading »

La fondazione di Milano secondo Tito Livio (fine)

Belloveso e Segoveso Sono i figli di una sorella di Ambigato. In Gallia i due fratelli furono spesso paragonati a Castore e Polluce, i Dioscuri [11] , che nel periodo romano godranno di un culto diffuso in Gallia. Belloveso è il più splendente o illuminato, godendo della forza oracolare di Apollo, [12] e Segoveso il più potente, come dire “forza…

Share
Continue Reading »

La fondazione di Milano secondo Tito Livio (I.p.)

A Tito Livio (59 a.C.-17 d.C.) siamo debitori della mitologia sulla fondazione di Milano tratta dal V libro della sua Storia di Roma dalla fondazione, iniziata su richiesta di Ottaviano Augusto tra il 27 e il 25 a.C. [1] : 34. Mentre a Roma regnava Tarquinio Prisco, il supremo potere dei Celti (…) era nelle mani dei Biturigi; questi mettevano…

Share
Continue Reading »

Mircea Eliade: La concezione della libertà nel pensiero indiano (ultima parte)

Nella maggioranza dei casi, l’”inferno” è il prolungamento di una vita larvale (in Grecia antica: anime senza memoria, ombre private della gloria, come ci mostra il canto XI dell’Odissea) o di una vita “carnale” di terribile sofferenza (la “sete” delle anime dei morti nelle religioni babilonese, egiziana, ebraica, ecc.; i tormenti sofferti dai peccatori nell’inferno cristiano, anime dunque che hanno…

Share
Continue Reading »

Mircea Eliade: La concezione della libertà nel pensiero indiano (prima parte)

Per il pensiero indiano l’ignoranza è “creatrice”. Nella terminolo­gia delle due principali scuole vedantiche si potrebbe dire che il mondo è una creazione soggettiva dell’incosciente umano (ajhàna; cfr. Gaudapadìya, II, 12, Vedànta-sydclhànta-mucktàvalì, 9, 10), oppure è la proiezione cosmologica di Brahman, la “grande illusione” {maya),  a cui la nostra ignoranza accorda realtà ontologica e validità logica (cfr. Sankaràchàrya, Sàrìrakabhàsya, I,…

Share
Continue Reading »

Brevi su l’uomo politico secondo Thule

Il nostro Sodalizio – seppur di matrice culturale – sta osservando con vivo interesse e attenzione le vicende della politica italiana, sebbene anche in passato non se ne sia mai estraniato. Non dovrebbe esser sfuggito quanto già accennato in recenti interventi (*) sull’attuale condizione in cui versa la democrazia rappresentativa – dove alla politica nobile s’è preferita la grottesca farsa…

Share
Continue Reading »

Valore della Speculazione Indiana Tradizionale per il moderno Occidente

Quale valore possono assumere alcuni elementi della spiritualità orientale, particolarmente di quella indiana, per l’Occidente attuale? In che modo questi elementi debbono venir accolti, affinché rechino un contributo positivo alla nostra civiltà, considerando che questa si trova in un momento di evoluzione e quindi di crisi? Queste domande sorgono spontanee considerando il vivo interesse che la nostra società contemporanea –…

Share
Continue Reading »

La Falange Spagnola: una via solare

Ogni simbolo è espressione sensibile di principi e realtà per­manenti, di natura superindividuale e trascendente, che si collocano al di sopra della contingenza storica e che non possono essere espressi mediante la definizione concettuale. Il simbolo non è una creazione arbitraria; è una forza vivente che ci rivela misteri occulti e che si rivolge alla sfera più profonda del nostro…

Share
Continue Reading »

Le guerre contadine tedesche

La storiografia moderna ha dedicato abbondanti pagine all’analisi del movimento contadino e, più in particolare, alle guerre contadine tedesche propriamente dette, che, a par­tire dalla seconda metà del ‘400, infiammeranno l’Europa centromeridionale. In realtà la critica storica degli ultimi 40 anni non si è mai al riguardo discostata molto dalle faziosità della storiografia socialdemocratica di Zimmermann e da quella marxista…

Share
Continue Reading »

Il miracolo economico nazionalsocialista

Solitamente si è portati a pensare che gli economisti, a causa della se­rietà della materia che trattano, siano obbligati a scrivere in maniera particolarmente noiosa e soporifera; la migliore cioè per rendere le loro tesi accettabili e farle considerare importanti. Se il motivo per cui John May­nard Keynes fu tenuto lontano dalle cariche pubbliche risale alla dura criti­ca da lui…

Share
Continue Reading »

Geopolitica fascista: Ragioni di questa guerra (ultima parte)

Il fattore politico. In terzo luogo, un imperativo di carattere politico. La nostra alleanza con la Germania nazionalsocialista risponde a tutti i più profondi interessi del popolo italiano. La Germania di Adolfo Hitler non è quella di Guglielmo II. Nella prima guerra mondiale, e nella crisi del dopoguerra, il popolo tedesco si è rinnovato ab imis fundamentis. Nel 1915-18 noi…

Share
Continue Reading »

Geopolitica fascista: Ragioni di questa guerra (seconda parte)

Razzismo difensivo e razzismo aggressivo. Gli anglosassoni si velano gli occhi, innanzi all’eresia del razzismo. Ma che cosa è il razzismo dei due popoli dell’Asse se non un mezzo razionale di difesa contro l’aggressività e l’op­pressione di ben altro razzismo? In Italia e in Germania al raz­zismo è assegnata la funzione di approfondire nel popolo la conoscenza dei propri caratteri…

Share
Continue Reading »

Geopolitica fascista: Ragioni di questa guerra (prima parte)

Italiani nel mondo. La guerra che l’Italia sostiene contro la comunità dei po­poli anglosassoni è una guerra di vita o di morte. Vincerla si­gnifica assicurare libertà e lavoro ai 55 milioni di italiani rac­chiusi negli angusti limiti della avara patria o sparsi per il mondo; significa rompere catene, vincoli, servaggi, abolire di­pendenze politiche, economiche e morali che da secoli impe­discono…

Share
Continue Reading »

Kosovo: normale anormalità

Ieri la  Corte di Giustizia dell’ONU era stata chiamata dall’Assemblea generale a decidere se la dichiarazione di indipendenza pronunciata il 17 febbraio del 2008 fosse «in armonia» con il diritto internazionale. Sentenza non vincolante, parere consultivo, e questo fa già capire il clima che dominava nell’aula tra i togati. O quanto, tale pronunciamento, avesse un retrogusto strumentale. Alla fine le…

Share
Continue Reading »

Egitto: il faraone morente,e la crisi di un equilibrio

Egitto in bilico “Se gli Americani continueranno a sostenerlo, il regime di Mubarak potrà sopravvivere. Altrimenti, cadrebbe nell’arco di due giorni. Il gioco di Washington, nella regione, è questo: se danno tre miliardi di dollari a Israele, ne danno ugualmente tre all’Egitto ed, eventualmente, uno alla Giordania”. Estratto da “Due passi in Medio Oriente”; Thule-Italia, Settembre/Ottobre 2008 Da quell’articolo poca…

Share
Continue Reading »

L’imperialismo degli Stati Uniti (ultima parte)

Gli Stati Uniti e l’Europa Appena due anni dopo che il Presidente Washington aveva riaffermato nel suo Messaggio di addio il principio dell’isola­zionismo, gli Stati Uniti lo violavano muovendo guerra, per quanto non dichiarata, alla Francia nel 1798 così come la fa­ranno 14 anni dopo, questa volta con regolare dichiarazione, alla Gran Bretagna: gli Stati Uniti proclamavano che gli Oceani…

Share
Continue Reading »

L’imperialismo degli Stati Uniti (seconda parte)

La « porta aperta » La prima nave americana che giunse in Cina fu, nel 1784, « L’Imperatrice della Cina », la quale fece con il suo viaggio ottimi affari, tanto che su un capitale investito di 120.000 dollari riportò in patria, dopo uri anno, il 25 per cento di guadagno. Nel 1848 si hanno fra gli Stati Uniti e…

Share
Continue Reading »

L’imperialismo degli Stati Uniti (prima parte)

Formazione e sviluppo degli Stati Uniti fino alla dottrina di Monroe. Gli Stati Uniti occupano la zona mediana dell’America set­tentrionale e confinano a nord col Canada che fa parte, a titolo di « dominion », dell’Impero britannico, a sud col Messico, re­pubblica indipendente, mentre ad est e a ovest sono circondati dall’Atlantico e dal Pacifico. Tutta la storia della Confedera­zione…

Share
Continue Reading »

Geopolitica fascista: Asia (ultima parte)

La « nuova restaurazione » e la politica del « nuovo ordine ». La conquista della Manciuria segna una svolta nella storia del Giappone moderno e dell’Asia Orientale. Chiude un periodo e ne apre un altro che riser­berà al popolo giapponese le prove più dure e più luminose della sua risur­rezione. Durante la crisi della Manciuria, la lotta più accanita…

Share
Continue Reading »

Geopolitica fascista: Asia (seconda parte)

I PROBLEMI DEL GIAPPONE MODERNO. Gli straordinari progressi compiuti dal Giappone in così breve numero di anni sono ad un tempo effetto e causa della politica estera che l’Impero ha per­seguito sin dalla sua apertura all’influenza occidentale. Il fatto fondamentale della rinascita giapponese è naturalmente la volontà di un popolo intrinsecamente sano e vitale di non cadere nella soggezione di…

Share
Continue Reading »

Geopolitica fascista: Asia (prima parte)

ENRICO BONOMI IL PROBLEMA DELLA GRANDE ASIA QUADERNI DI CULTURA POLITICA – SERIE XII. N. 3 I. N. C. P. – ROMA — ANNO XX Il titolo di questo « Quaderno » può assumere parecchi significati a seconda del punto di vista dal quale si guardi il grande rivolgimento politico in atto nell’Asia Orientale. Da un punto di vista storico,…

Share
Continue Reading »

Il Paradiso indoeuropeo e il giardino dell’Eden

Nel volume Omero nel Baltico1 abbiamo cercato di dimostrare che il reale scenario delle vicende dell’Iliade e dell’Odissea fu il mondo baltico-scandinavo, sede primitiva dei biondi navigatori achei: costoro successivamente discesero nel Mediterraneo, dove, attorno all’inizio del XVI secolo a.C., fondarono la civiltà micenea2, trasponendovi, oltre ai nomi geografici, anche epos e mitologia, portati con sé dalla perduta patria nordica….

Share
Continue Reading »

Haushofer: vita e lungimiranza

Premessa Pur non accogliendo integralmente tutti i postulati teorici del Prof.Haushofer, ne abbiamo sempre ammirato la lungimiranza per le tematiche affrontate, e quel giusto grado d’ardimento nel proporre soluzioni per le questioni strategiche del suo tempo. Connubio che sovente manca in un approccio troppo “idealistico” alla geopolitica. Fattore che nella post modernità diventa elemento basilare, se si vuol portare un…

Share
Continue Reading »

Vecchie riflessioni sull’Europa

Il pezzo proposto di seguito fu da noi scritto nel 2005. Si tratta di una breve analisi sull’Europa occidentale, e di quel senso di decadenza storica che oggi appare corroborato dalla crisi economica globale. Tuttavia, oggi più che mai, permane in noi la volontà di non soggiacere ad un destino che  in tanti/troppi sembrano voler accettare senza reagire. Il Circolo…

Share
Continue Reading »

Un pò di finanza elementare

httpv://www.youtube.com/watch?v=TdClcqzKgCg Ogni cosa ha una sua origine semplice, basilare, elementare appunto. Ciò che oggi ci appare complesso ed incomprensibile, come la moderna finanza, dovrebbe essere contrasta per ciò che è in sè,  un furto mimetizzato, che deriva dal suo essere frutto dell’involuzione economicista del pensiero umano.

Share
Continue Reading »

Historia magistra vitae

Tratto dall’ undicesima edizione de “Dall’Impero Romano all’Italia imperiale” anno 1942 Decadenza e rovina dell’Impero romano L’Impero romano sorse anche come l’appagamento dell’aspi­razione alla pace, nell’estrema lotta tra l’Oriente e l’Occidente, tra il più antico Impero e il più recente, tra l’antica tradizione e i nuovi bisogni; e non parve, a moltissimi, pagato a caro prezzo l’inestimabile benefìzio della pace,…

Share
Continue Reading »

L’uomo in rivolta e il mito dell’evoluzionismo

Le tre rivolte dell’uomo Benché ogni ribellione umana abbia sempre come ultimo scopo la ricerca della conoscenza, il significato che questa conoscenza assume nei miti antichi e nella moderna mitologia della scienza è profondamente diverso. Per Adamo conoscere significa perdersi nel disordine della realtà, rifiutando la serenità del paradiso, sperimentando il dolore e l’amore, la nascita e la morte. Lasciando…

Share
Continue Reading »

Tasselli di un Mosaico

Breve dissertazione sulle coppe sacre “Ciò che nei miti ci appare inverosimile, è proprio ciò che ci apre la verità. Infatti, quanto più straordinario e paradossale è l’enigma tanto più pare ammonirci a non affidarci alla nuda realtà ma ad affaticarci intorno alla verità riposta”. Giuliano Imperatore Queste sono le parole dell’ultima figura di rilievo di una religiosità e di…

Share
Continue Reading »

Riunione Sezione lombarda

Informiamo che Sabato I Maggio 2010, si svolgerà la riunione organizzativa della Sezione lombarda di Thule-Italia. In tale assise si porranno le premesse per le prossime iniziative del Sodalizio regionale. Verso Thule! Gabriele Gruppo Referente Congiunto

Share
Continue Reading »

Benetton, esempio di “etica” del profitto

L’impero dei Benetton* Benetton è una multinazionale a controllo italiano. Opera principalmente nel settore dell’abbigliamento casual e dei tessuti. Possiede i marchi United Colors of Benetton, Sisley, Playlife, Killer Loop, Undercolors. A seguito dell’accordo con Mattel (avvenuto nel maggio 2005). Benetton realizza e vende nei propri negozi la linea di abbigliamento per bambine “Barbie loves Benetton”. I suoi marchi si…

Share
Continue Reading »

Cesare, la religione e la fortuna

La religione di Cesare non ha ancora trovato la considerazione che merita. La posizione da lui presa di fronte alla religione di Stato, nella misura in cui essa gli fu dettata da motivi politici, può essere lasciata da parte. Si giunge a ciò che nella sua attitudine vi fu di più personale e specifico solo quando si studia il rapporto…

Share
Continue Reading »

L’Ungheria di oggi, l’Ungheria di ieri

In occasione della buona affermazione elettorale del partito identitario ungherese Jobbik, nella recente tornata legislativa che lo ha visto diventare terza forza politica nazionale, proponiamo uno dei momenti più importanti della storia ungherese del XX secolo; il giuramento di Ferenc Szàlasi, di fronte al supremo simbolo della sua patria, la corona di Santo Stefano I Arpad Re d’Ungheria. Lungi da…

Share
Continue Reading »

Una steppa trafficata

Ad una settimana dai fatti che hanno visto coinvolto il Kirghizistan, riproponiamo una nostra riflessione datata 2007, sull’ambito in cui si sono sviluppati gli avvenimenti in auge. Analisi che forse può dare un giusto quadro, seppur in modo schematico, del motivo per cui ogno Stato dell’Asia Centrale è di fatto strategico per le super potenze mondiali. Ed ecco perchè un…

Share
Continue Reading »

Bosnia: un nome, tre Stati, una proposta

Bosnia, fermi al palo “Sapevo che siamo in una campagna elettorale molto difficile. Dopo il voto, però, i leader politici bosniaci e il governo che emergerà e gli altri attori regionali prenderanno le decisioni giuste per cambiare le cose sulla strada del riavvicinamento della Bosnia – Erzegovina agli standard europei”. Ottimismo Ue. Così parlò Miguel Angel Moratinos, ministro degli Esteri…

Share
Continue Reading »

La Turchia guarda al Medio Oriente

Turkey and the Middle East: Ambitions and Constraints Europe Report N°203 7 April 2010 Turkey is launching initiative after ambitious initiative aimed at stabilising the Middle East. Building on the successes of its normalisation with Syria and Iraq, it is facilitating efforts to reduce conflicts, expanding visa-free travel, ramping up trade, integrating infrastructure, forging strategic relationships and engaging in multilateral…

Share
Continue Reading »

Riunione Sez.Piemonte

Informiamo che Sabato 10 Aprile 2010, si svolgerà la riunione organizzativa della Sezione piemontese di Thule-Italia. In tale assise si porranno le premesse per le prossime iniziative del Sodalizio regionale. Verso Thule! Gabriele Gruppo Referente Congiunto

Share
Continue Reading »

Un film già visto? Forse no

Scriviamo, come si suol dire in questi casi, ad urne ancora “calde”. La ridda mediatica impazza; vincitori, sconfitti, dichiarazioni, festeggiamenti, percentuali, equilibri ecc. Tutto come da copione? Forse no. Abbiamo seguito ininterrotte maratone post elettorali sui canali televisivi e le radio, cercando di trovare quel “qualche cosa” che stonasse rispetto al passato. Ammettiamo che, per certi aspetti, il canone liturgico…

Share
Continue Reading »

Emma Bonino radicale ridens

Quello che vi presentiamo è un piccolo prospetto informativo, su come sia realmente strutturato il modus operandi del probabile prossimo Presidente della Regione Lazio. Che vincerà più per la stupidità altrui, che per meriti personali. Un buon motivo per votare l’avversario? No! Un buon motivo per non andare a votare, e permettere a questo animale radicale di far danni alla…

Share
Continue Reading »

L’ipocrita muro della democrazia

Vi proponiamo una nuova riflessione su di un tema già trattato altre volte, la “democrazia”, e su come sia in atto un processo di sostanziale svuotamento del suo moderno significato ufficiale. Nel corso di questi primi mesi dell’anno, siamo stati attirati da diversi fatti politici in varie parti del mondo, e che  possono dare un quadro abbastanza esaustivo della questione…

Share
Continue Reading »

Equilibrismi cinesi

L’inflazione sarà al centro delle discussioni della terza sessione plenaria dell’11° Congresso Nazionale del Popolo cinese (CNP) iniziato il 5 marzo 2010. Yin Zhongqin, vicepresidente del Comitato per gli Affari Economici e Finanziari del CNP, ha ammesso che nel mercato immobiliare cinese si è creata una preoccupante “bolla”. Sono numerosi i fattori che hanno portato all’attuale situazione: 1)      innanzitutto il…

Share
Continue Reading »

I grandi malati africani (terza parte)

Nigeria 150 milioni di abitanti, nazione ricca di petrolio, politicamente fragile e praticamente spaccata in due entità etnico/religiose. Questa è la Nigeria in pochi aggettivi. Una storia di mezzo secolo, contrassegnata da numerosi colpi di Stato militari e dalla guerra del Biafra. Un presente sicuramente non meno turbolento ed incerto. La frattura etnico/religiosa: La Nigeria è uno Stato federale, e…

Share
Continue Reading »

I grandi malati africani (seconda parte)

Repubblica Democratica del Congo Un gigante dai piedi d’argilla, uno “scatolone” contenente oltre un centinaio di gruppi etnici differenti spesso in conflitto tra loro, ma anche un territorio ricchissimo d’ogni tipo di minerali preziosi o di utilizzo industriale. Quella che viene definita formalmente “Repubblica Democratica del Congo” non è altro che un campo di battaglia di vastissime dimensioni, con un…

Share
Continue Reading »

I grandi malati africani (prima parte)

Incipit: Con oggi inauguriamo una serie di brevi focus, sulla situazione di alcuni grandi Stati africani in crisi. Il nostro intento è quello di fornire agli utenti del sito di Thule-Italia un quadro breve, ma esaustivo, circa questioni poco note, o malamente esposte dai media ufficiali. In linea con la visione del mondo che anima Thule-Italia, riteniamo utile mantenere alta…

Share
Continue Reading »

Simboli e identità

Il “Cristo indiano”:  Se la parodia del sacro non indigna Un uomo che abbia niente di sacro è pericoloso. Perché non deve rispetto a niente, se non a ciò che convenienza o calcolo gli suggeriscono. È pericoloso, è in balìa del potere. O della sua brama. Gli scontri in India ci interrogano. Quel che è avvenuto a seguito della pubblicazione…

Share
Continue Reading »

Italia ventre molle

Mundell: «L’Italia minaccia l’euro più della Grecia» Non è la Grecia ma l’Italia «la maggior minaccia” all’Eurozona.» A sostenerlo è Robert Mundell, premio Nobel per l’economia nel 1999 in un’intervista concessa a Bloomberg Tv a New York. «Sarebbe molto difficile riuscire a salvare l’Italia – ha detto Mundell – Qualsiasi cosa si stia facendo per la Grecia e magari per…

Share
Continue Reading »

Dentro Cnosso cosa c’è?

Atene chiama Goldman Sachs. E i derivati “cancellano” il debito… Conti in rosso ma non solo. La disastrata finanza pubblica greca si scopre anche poco trasparente, alla faccia delle regole condivise nell’Unione Europea. E’ la scoperta rivelata in questi giorni dal tedesco Der Spiegel, uno dei più autorevoli settimanali del Continente. La storia risalirebbe a otto anni fa e le…

Share
Continue Reading »

Cina/USA: così “lontani”, così “vicini”

Pechino fa muro contro Obama: «Cambio a livelli ragionevoli» Pechino respinge il nuovo affondo del presidente Usa Barack Obama che mercoledì aveva annunciato l’intenzione della sua amministrazione di diventare «molto più dura» con la Cina riguardo al problema degli interscambi commerciali e dell’inadeguata valutazione dello yuan. Il portavoce del ministero degli Esteri Ma Zhaoxu ha risposto oggi che lo yuan…

Share
Continue Reading »

Thule visita Lombroso

Nell’ambito delle ricerche storico/culturali, inerenti alle attività associative, avviso che Sabato 13 Febbraio la Sezione piemontese di Thule andrà in visita al museo di antropologia criminale “Cesare Lombroso” di Torino. Per informazioni, ed eventuali aggregazioni di non iscritti, lascio a disposizione il mio indirizzo e-mail: g.druido@gmail.com Gabriele Gruppo Thule-Italia

Share
Continue Reading »

Due euro di facile bontà

Da qualche giorno siamo continuamente sollecitati, invitati, precettati, ammoniti, ammansiti, per non dire quasi moralmente “ricattati”, nel dover contribuire economicamente in qualsiasi forma, specie tramite le nuove tecnologie, per un sedicente aiuto ad una popolazione colpita da un recente cataclisma. Soldi! Dobbiamo metterci una mano sul cuore, ed una al portafogli! Prassi divenuta rituale, ad ogni avvenimento catastrofico vicino o…

Share
Continue Reading »

Cassandra e la decrescita

Perché l’idea di decrescita non trova consenso L’idea di decrescita porta con sé catene associative sempre spiacevoli, poiché in recessione economica sono molte le potenziali perdite (il lavoro, i risparmi, le possibilità di fare progetti), ma abbiamo anche molti altri esempi del tutto comuni e immediati: ci si trova nella fase calante nel processo di senescenza (diminuzione di operatività, di…

Share
Continue Reading »

Futurismo sacro a Mantova

Futurismo sacro : apre anche la mostra al Museo Diocesano di Mantova Con orari di apertura da mercoledì a domenica dalle ore 9,30 alle 12 e dalle 15 alle 17,30 fino al 31 gennaio 2010 , accanto alla mostra su Futurismo e Dada alla Casa del Mantegna, il Museo Diocesano di Mantova ospiterà una significativa rassegna dal titolo :”Arte sacra…

Share
Continue Reading »

Geopolitica europea in pillole (seconda parte)

Caucaso: A differenza dei Balcani, dove la situazione generale sarà foriera di non pochi rischi per il medio termine, il Caucaso sembra avviato ad un processo di stabilizzazione generale, seppur con le dovute cautele ed i comprensibili chiaro/scuri del caso. Le ingerenze americane nella regione, che durante la presidenza Bush avevano raggiunto l’apice d’attività (ricordiamo anche che il separatismo ceceno…

Share
Continue Reading »

Geopolitica europea in pillole (prima parte)

I Balcani: Il 2009 si sta per chiudere. E’ stato un anno duro, e per molti aspetti ha rappresentato un punto di svolta della storia mondiale, l’inizio di un processo che vede l’Europa sempre più preda di nuove e vecchie problematiche, ed incerta nelle risposte da dare ad esse. La crisi economica sta attanagliando l’UE, ma mentre nella parte occidentale…

Share
Continue Reading »

Economia: (brutte) previsioni sotto l’albero

La Cina è metà della crescita ma teme la grande bolla La Cina contribuirà per oltre la metà della crescita del Pil mondiale nel 2009 e continuerà ad essere il motore dell’economia mondiale anche nei prossimi anni. Lo ha detto il vice governatore della Banca del popolo di Cina, Zhu Min. L’economia dovrebbe crescere almeno dell’8% quest’anno, secondo le stime,…

Share
Continue Reading »

Antica saggezza di grande attualità

Un particolare augurio pervenutoci da chi ha trovato in Thule un valido sodalizio, ed un sincero luogo d’espressione. A tutti i visitatori del portale Thule Italia vorrei augurare Buone e Serene Feste,nel segno della pace, della fratellanza e dell’armonia con le persone e in ogni situazione: al di là di ogni credo, al di là di ogni sentimento che in…

Share
Continue Reading »

Futurismo e Dada a Mantova

Mantova – dal 13 dicembre 2009 al 14 marzo 2010 Futurismo e Dada. Da Marinetti a Tzara. Mantova e l’Europa. Nel segno dell’Avanguardia CASA DEL MANTEGNA Via Giovanni Acerbi 47 (46100) +39 0376360506 , +39 0376326685 (fax) casadelmantegna@provincia.mantova.it www.provincia.mantova.it In una mostra che, a cent’anni dalla pubblicazione del celebre Manifesto e a 76 dalla storica Esposizione Futurista di Palazzo Ducale,…

Share
Continue Reading »

Rispondiamo ad una faccia di bronzo

Vi proponiamo una lettera “aperta” di un padre affettuoso al suo figliolo, con la nostra risposta inclusa. “Figlio mio, lascia questo Paese” di PIER LUIGI CELLI Figlio mio, stai per finire la tua Università; sei stato bravo. Non ho rimproveri da farti. Finisci in tempo e bene: molto più di quello che tua madre e io ci aspettassimo. È per…

Share
Continue Reading »

Meglio ai margini, che complici!

Prendiamo spunto da questo articolo,apparso sul sito di “Limes”,per alcune ulteriori considerazioni sul nostro concetto d’Europa. “Rubrica EuroMEDitazioni L’Europa, periferia del mondo Negli scorsi appuntamenti di EuroMEDitazioni siamo intervenuti varie volte nel dibattito sul toto-nomine europeo per i nuovi ruoli previsti dal trattato di Lisbona. Sbagliando. Abbiamo ipotizzato scenari da grande politica laddove la grande politica non sembra voler attecchire,…

Share
Continue Reading »

La caduta dei castelli di sabbia

La bolla immobiliare di Dubai è esplosa con violenza. Sì, ma ce lo attendevamo da tempo,dalle prime timide avvisaglie di metà anno fino alle rumorose scosse di Settembre, quando giungevano notizie sempre più precise sulla difficoltà delle opere in cantiere, che stentavano a veder la luce,o a esser semplicemente ultimate. Beduini pacchiani e cafoni pensavano di poter simulare in eterno…

Share
Continue Reading »

Afghanistan; la non soluzione di un problema

Ultima considerazione del 2009 sulla situazione in Afghanistan. Continua il tentativo occidentale di salvare il salvabile in questo angolo di geopolitica,ormai divenuto un vero e proprio “nodo di Gordio” per la diplomazia di mezzo mondo. A prescindere da come la si pensi, o da che profilo la si guardi, sia l’occupzione NATO dell’Afghanistan,che il tentativo d’innestare fantomatiche “regole civili” ed…

Share
Continue Reading »

Verso l’economia del fantastico!

La Cina batte gli Usa: primo mercato automobilistico al mondo Pechino (AsiaNews/Agenzie) – La Cina “è divenuto il primo mercato al mondo per l’industria dell’automobile. Le esportazioni sono ancora in un trend negativo, data la crisi finanziaria, ma il mercato interno è florido e diventa sempre più dinamico”. A dirlo è l’Associazione cinese dei produttori di autovetture, secondo cui “le…

Share
Continue Reading »

La storia non è fatta solo di mattoni

Non lasciatevi ingannare dall’immagine,non parleremo di ciò di cui tutti parleranno oggi,9 Novembre 2009. Per noi, che si parli genericamente di qualche cosa, non vuol dire necessariamente che lo si sia compreso nell’essenza. Infatti vediamo celebrato in questi giorni,in queste ore, qualche cosa che non si è compreso,un avvenimento storico ridotto a fenomeno mediatico fine a sè stesso. Un simbolo,…

Share
Continue Reading »

Difenditi Europa!

Thule-Italia,pur nella sua diffidenza verso i toni del popopulismo demagogico/elettorale, non ha mai fatto mistero circa la sua contrarietà al processo di svilimento della nostra kultur autoctona ed identitaria. Critichiamo apertamente tutti gli esegeti del presunto benefico effetto,su di noi poveri idioti europei,dei sedicenti “migranti” afro/asiatici,e della loro “integrazione” organica in quella che vorremmo tornasse ad essere una comunità di…

Share
Continue Reading »

Vane Speranze

Usa: riparte la crescita (con qualche dubbio su Pechino) Secondo quanto reso noto ieri dal Dipartimento del Commercio americano, per la prima volta dal secondo trimestre del 2008 il prodotto interno lordo Usa riprende a crescere, del 3,5 per cento su base annua. Si tratta di un incremento un pò più alto delle previsioni operate da quegli analisti che si…

Share
Continue Reading »

Il tempo e l’illusione

Riflettere sul tempo sembra cosa assurda. Sappiamo bene cos’è, il tempo. Da quando l’uomo ha imparato a possederlo, con la clessidra prima, con l’orologio poi, è prassi comune chiedersi:” che ora è?”. Da tanto, invece, l’orologio mi pare inutile. Mi pare inutile “misurare”. Del resto l’uomo, misura di tutte le cose, quello del “possiedo, quindi sono”, ha imparato a impossessarsi…

Share
Continue Reading »

Le vie dei Veleni

La “scoperta” di una nave carica di rifiuti tossici,rinvenuta nel mare prospicente alla Calabria,ed il paventato rischio che una vasta porzione di acque italiane sia stata interessata dal fenomeno degli autoaffondamenti,si parla infatti una trantina di relitti, ci ha fatto ritenere opportuno ripescare dai nostri archivi un pezzo scritto nel 2005 proprio su tale argomento. Se confrontate le notizie oggi…

Share
Continue Reading »

Sudan terra di conquista

Darfur, lo zampino d”Israele Il mandato di arresto per crimini di guerra e contro l”umanità in Darfur emanato il 4 marzo dalla Corte penale internazionale dell”Aja nei confronti del presidente sudanese Omar Hasan Ahmad al-Bashir ha riportato l”attenzione mediatica mondiale sul Paese africano, ricchissimo di petrolio ma ostile all”Occidente. Un”attenzione che però sembra non riguardare i legami tra i ribelli…

Share
Continue Reading »

Brevi sull’Antidemocrazia

Riportiamo come spunto riflessivo un pezzo trovato oggi 30 Agosto, ma che risale a prima dei risultati elettorali afgani. Vere elezioni in vera democrazia Fra poco vi saranno in Afghanistan autentiche elezioni “democratiche”. Quelle in Iran erano certamente taroccate; mentre erano vere le notizie di grandi manifestazioni contro il “regime” e per la “democrazia”; decine di migliaia di manifestanti per…

Share
Continue Reading »

L’utopia del facile oro nero tra i ghiacci

Non è tutto oro (nero) quello che luccica Lo studio Del 6% della superficie terrestre che rappresenta il circolo polare artico, circa un terzo è emerso, un altro terzo è costituito da piattaforma continentale con profondità inferiore ai 500 m e il restante è in acque profonde; diverse regioni su terraferma sono già state esplorate, ad esempio il nord dell”Alaska…

Share
Continue Reading »

UE-Balcani: non vedere l’incendio nella casa del vicino

I governi nei Balcani Occidentali si preparano ad affrontare il caldo autunno, quando la crisi raggiungerà il picco Lo spettro della bancarotta di Stato si muove con disinvoltura in Croazia e Macedonia. La Bosnia, neanche a dirlo, ha una voragine che nessuno, per fortuna, ha mai cercato di coprire con un tappeto. Il Kosovo, che attinge a piene mani dalle…

Share
Continue Reading »

L’Islam nel Dragone

Presentiamo un documento molto interessante, sulla collocazione degli islamici che vivono all”interno della neo super-potenza cinese. Cina e islam: dove si grida «Allahu Akbar» «Allahu Akbar». L’hanno gridato alcuni giovani cinesi uiguri (Weiwu’erzu) per le strade di Urumqi nei giorni dell’escalation di violenza che li ha visti protagonisti insieme ai cinesi Han e agli agenti dei corpi militari e paramilitari….

Share
Continue Reading »

La ripresa verrà, ma nulla sarà come prima

La ripresa verrà, ma nulla sarà come prima di Romano Prodi su Il Messaggero del 19 aprile 2009 Se si ragiona sui freddi dati bisogna necessariamente constatare che l’economia mondiale è ancora in recessione. Il suo tasso di sviluppo è ancora negativo, il commercio globale mostra anch’esso il segno meno e l’unico dato col segno positivo è purtroppo quello della…

Share
Continue Reading »

Bosnia al Bivio

di Andrea Rossini Lo scontro in corso in Bosnia Erzegovina tra l”Alto Rappresentante Inzko e le istituzioni della Republika Srpska. La posizione della comunità internazionale, il futuro del Paese. Conversazione con Senad Pe?anin, direttore del settimanale Dani In questi giorni stiamo assistendo ad un nuovo scontro tra la comunità internazionale e le autorità della Republika Srpska. Secondo diversi osservatori l”ultima…

Share
Continue Reading »

In autunno le imprese cadranno come foglie

L’assemblea degli imprenditori: qui chiuderanno 2mila ditte Varese e gli artigiani ribelli «L”autunno ci fa paura» Il malessere delle «partite Iva» in una delle zone più ricche d”Europa. «Il governo aiuta soltanto i soliti noti» JERAGO con ORAGO (Varese) – I Cen­to Giorni del conto alla rovescia sono co­minciati. In una calda serata di metà giu­gno capita che nel Varesotto…

Share
Continue Reading »

Paese in cui vai Elezioni che Trovi

Ossezia del Sud; Elezioni non riconosciute Per la prima volta dopo il conflitto dello scorso agosto, in Ossezia del Sud hanno avuto luogo le elezioni parlamentari. I dati ufficiali parlano di un”alta affluenza alle urne, l”opposizione denuncia brogli Secondo i dati ufficiali, il partito “Unità” guidato dal presidente sudosseto Eduard Kokoity ha ottenuto il 46,38 percento dei voti e la…

Share
Continue Reading »

Ecco perchè la Fiat è stata scartata

Opel alla Magna: la vittoria di EuRussia di Orietta Moscatelli Angela Merkel preferiva la Fiat, ma alla fine è stata scelta Magna, in tandem con i russi di Sberbank e Gaz. Con una netta accelerata del negoziato politico nella corsa per Opel, la saga tedesca che Sergio Marchionne ha definito piuttosto “una soap opera brasiliana” è terminata sabato 30 maggio…

Share
Continue Reading »

Suini raffreddati o Manager suini?

Roubini: gli stress test «non sono seri», il sistema è «insolvente» – 28/04/2009 Gli stress test imposti dalle autorità alle 19 principali banche americane non sono stati abbastanza rigorosi… Il persistere della recessione e l”incremento della disoccupazione lasceranno il sistema finanziario degli Stati Uniti in uno stato di «insolvenza», il che implica che gli stress test imposti dalle autorità alle…

Share
Continue Reading »

Per chi crede che la crisi sia già finita

Roubini: sarà crisi ancora per due anni, la ripresa è ancora effimera – 03/04/2009 Nouriel Roubini, l”economista che per primo aveva previsto la crisi finanziaria globale, è tornato nei giorni scorsi a parlare della situazione finanziaria degli Stati Uniti… Nouriel Roubini, l”economista che per primo aveva previsto la crisi finanziaria globale, è tornato nei giorni scorsi a parlare della situazione…

Share
Continue Reading »

Euroburocrazie al lavoro

IL TRATTATO DI LISBONA: una truffa coperta dalla disinformazione Intervista all’Avv. Alberto Costanzo, coordinatore del circolo “Casale Tricolore” Nel 2005 un inedito fronte che andava da Le Pen a Bovè in Francia, salutava la vittoria con il referendum che respingeva la Costituzione Europea. Un analogo risultato si ebbe in Olanda poco dopo. I Popoli d’Europa rifiutavano così un sistema che…

Share
Continue Reading »

Obama: il venditore di tappeti non piace a tutti

Edward Prescott,premion Nobel in economia. “Riforme zero. Obama? Un populista” Il piano finanziario di Tim Geithner è un rattoppo, il presidente Obama è un populista che non va in direzione delle riforme e il risultato sarà un’America indebitata quanto l’Italia». Edward Prescott, premio Nobel per l’economia nel 2004, parla a raffica dal suo studio all’Università dell’Arizona dopo aver esaminato le…

Share
Continue Reading »

Spunti di riflessione sul Caucaso

Georgia: Saakashvili e le rose ormai appassite di Stefano Grazioli La Georgia è in una difficile situazione. Emarginata geopoliticamente, le questioni ossetina e abkhaza si fanno sempre più complicate da risolvere. Gli incontri negoziali vanno avanti, sulle orme di Kosovo e Cipro. Saakashvili sempre più precario. Tempi duri per Mikhail Saakashvili e la Georgia, messi nell’angolo dell’agenda geopolitica della nuova…

Share
Continue Reading »

Il primo compleanno di uno Stato che non esiste (o quasi)

Nell”anniversario dell”indipendenza parlano i protagonisti: intervista a Ramush Haradinaj Per i kosovari è il newborn, l”origine, l”inizio. Il 17 febbraio di un anno fa, con l”appoggio degli Stati Uniti d”America e di gran parte dell”Unione europea, in barba alla Russia e alla Cina che si opponevano, il Kosovo proclamava la sua indipendenza. Oggi, un anno fa, l”ex-Jugoslavia ha finito di…

Share
Continue Reading »

Brevi dalla crisi economica

Francia: Il Premier Fillon: “Nessun contribuente francese accatterebbe l”erogazione di aiuti pubblici per 6 miliardi di euro, a produttori che poi chiudessero gli impianti nel Paese”. (fonte RaiNews24) In definitiva il protezionismo “alla francese” viene negato in sede UE, ma poi ampiamente perorato in patria. Italia: Dazi e barriere penalizzeranno le imprese italiane più avanzate. Roma deve convincere i vertici…

Share
Continue Reading »

Pendagli da Forca

Richard Fuld ex CEO (Amministratore Delegato) di Lehman Brothers Compensi tra il 2006/2007 157 milioni di dollari La banca è fallita sotto il peso di 630 miliardi di debiti. James Cayne ex CEO di Bear Stearns Compensi 2005/2007 159 milioni di dollari La banca è stata assorbita da JP Morgan su pressioni del Governo americano Stan O”Neil ex CEO di…

Share
Continue Reading »

Riunione Congiunta Piemonte-Lombardia

In data 24 Gennaio la Sezione congiunta Piemonte/Lombardia di Thule-Italia ha svolto la sua riunione mensile di coordinamento delle attività operative e la prima sessione di “Formazione Interna”. In particolare la sessione formativa è stata caratterizzata da una partecipazione sentita di tutti i Sodali, che hanno esposto i loro pensieri con profondità e forti argomentazioni. La sessione basava i propri…

Share
Continue Reading »

Crisi Economica: così parlò Emma

Emma Marcegaglia ha ancora negli occhi le immagini dell”inauguration day. «Bellissime, non le dimenticheremo». La presidente di Confindustria trova che vi sia stato qualche aggettivo di troppo. E retorica sparsa a piene mani. Di qua e di là dell”Atlantico. Ma non nasconde di aver provato l”emozione forte di assistere a un fatto storico, la dimostrazione teatrale che la politica è…

Share
Continue Reading »

Vergogna TAV? Noi lo dicevamo da tempo

Freccia rossa, ma solo di vergogna di Marco Cedolin Dicembre 2008 La bufala del TAV italiano, costruita con grande enfasi attraverso le grancasse dell”informazione, è durata lo spazio di una giornata. Una giornata durante la quale giornali e TV, coadiuvati dall”a.d. delle Ferrovie di Stato Mauro Moretti e da molti esponenti politici rigorosamente bipartisan, hanno pomposamente annunciato la nascita dell”alta…

Share
Continue Reading »

Le Silenziose Violenze Tra gli Immigrati

Giovane cinese massacrato di botte e accoltellato a Mantova, e” gravissimo Giovane cinese e” stato massacrato di botte e poi accoltellato ieri pomeriggio alla stazione ferroviaria di Asola in provincia di Mantova, ora si trova ricoverato in gravissime condizioni all”ospedale locale. Ancora nono sono stati chiariti i contorni della vicenda su cui i carabinieri mantengono il piu” stretto riserbo tanto…

Share
Continue Reading »

Unione Europea: Crisi Globale, Risposte Nazionali. Perchè?

Chi ha memoria lunga, e spirito d”analisi, non potrebbe che notare quanto siano diversi i giudizi sull”operato degli Stati della U.E. nell”affrontare questa crisi economica, rispetto a quella paventata compattezza d”intenti venuta fuori durante il conflitto/lampo in Georgia ad”Agosto. Le criticità sviluppatesi negli ultimi mesi, e quelle ancora da venire, stanno facendo saltare tutte quelle pie illusioni circa il superamento…

Share
Continue Reading »

Sud America: dopo la Russia, la Cina

http://www.gov.cn/english/official/2008-11/05/content_1140347.htm L”indirizzo sopra citato vi aprirà una pagina, scirtta in inglese, del sito istituzionale della Repubblica Popolare Cinese, pagina tutta dedicata alle strategie di Pechino in Sud America, il Policy Paper. Il Presidente cinese Hu Jintao ha visitato recentemente Costa Rica, Cuba e Perù. Poca roba se si pensa che comunque negli ultimi anni le visite ufficiali vantano tour di…

Share
Continue Reading »

Sud America: La Russia ha Mano Libera

Agli inizi di Dicembre il Presidente russo Dimitri Medvedev è tornato a Mosca dopo un viaggio decisamente positivo in Sud America. La visita presidenziale ha fruttato molto ed ha avuto un positivo impatto nelle capitali visitate. In Venezuela Chavez e Medvedev hanno principalmente discusso della futura partnership russo/venezuelana in campo militare e del nucleare civile. Varato poi un pianto per…

Share
Continue Reading »

Cominciamo a sfatare un mito

Superata l’ondata di entusiasmo generale che ha salutato quasi come l’avvento di un nuovo Messia la vittoria di Barack Obama alle elezioni presidenziali negli USA, vale la pena cercare di fare il punto sulle possibili evoluzioni della politica americana. Salutato dall’opinione pubblica mondiale come l’uomo del cambiamento, Barack Obama sarò molto probabilmente costretto a improntare la politica estera della sua…

Share
Continue Reading »

Riunione Congiunta Piemonte-Lombardia

Sabato 22 Novembre si terrà a Torino la prima riunione della Sezione congiunta Piemonte-Lombardia. La riunione sarà preceduta da una visita ad alcuni luoghi della città,legati ad aspetti magico/esoterici, molto presenti nella storia e nella tradizione del capoluogo piemontese. La riunione avrà come principio fondamentale il rinnovato spirito associativo di “pensiero e azione” quale binomio inscindibile.

Share
Continue Reading »