Trattati sui tre scopi

“L’uomo, la cui vita può raggiungere i cent’anni, deve suddividere il suo tempo e dedicarsi ai tre scopi della vita, … in modo che non si danneggino l’un l’altro” (Kamasutra, I, 2, 1). Trattati sui tre scopi Religione e giustizia (dharma), profitto (artha), soddisfazione del desiderio (kama) sono i tre scopi della vita terrena consacrati dalla dottrina brahmanica: numerosi testi…

Share
Continue Reading »

Upanishad

“Conducimi dal non essere all’essere; dalla tenebra conducimi alla luce, dalla morte conducimi all’immortalità!” (Brihadaranyaka Upanishad, I, 3, 28). Upanishad Nome Il termine Upanishad significa sia “equivalenza”, perché in questi testi vengono stabilite corrispondenze fra il microcosmo — cioè il piano umano — e il macrocosmo, sia “sessione presso [il maestro]”. La parola viene in ogni caso ad assumere il…

Share
Continue Reading »

Rigveda

Sebbene ben pochi ne comprendano oggi l’arcano linguaggio, gli inni del Rigveda sono considerati dagli hindu il nucleo più sacro dell’eterna verità. Rigveda Nome “Sapienza delle strofe” La Gayatti La strofa più celebre del Rigveda è la cosiddetta Gayatri o Savitri (III, 62, 10), la preghiera al sole nella forma di “Impulsore” (Savitri), che viene sussurrata ai brahmani durante il…

Share
Continue Reading »

Letteratura vedica

La fede nella sacralità dei Veda sarà per sempre segno distintivo dell’appartenenza alla comunità hindu. Letteratura vedica I Veda, la sacra “Sapienza” degli antichi Arya, consistono in una serie di testi che vennero elaborati in un lungo arco di tempo, forse dal XV al V secolo a.C. Essi furono tramandati nelle cerchie sacerdotali solo in forma orale, ed è impossibile…

Share
Continue Reading »

Le grandi divinità

A partire dagli ultimi secoli prima di Cristo le potenti divinità dell’induismo, di origine assai remota ma finora solo adombrate dalle fonti, occupano definitivamente l’orizzonte religioso. Le grandi divinità Tramontata ormai definitivamente la maestà delle antiche divinità vediche, nei grandi poemi Ramayana e Mahabharata, quindi nel corso del primo millennio d.C, nei voluminosi testi noti come Purana, il vasto corpus…

Share
Continue Reading »

Rinuncia e vita nel mondo

II contrasto fra gli ideali diversi che il brahmanesimo ha sviluppato al proprio interno conduce alla formulazione di dottrine che offrono una possibilità di sintesi e armonizzazione. Rinuncia e vita nel mondo La tensione verso il superamento della condizione umana è strettamente legata alla figura dell’asceta itinerante (shramana, parivrajaka, bhìkshu), nella sostanza condivisa con il buddhismo e il jainismo. Questa…

Share
Continue Reading »

Buddhismo e jainismo

Annunciate da grandi personaggi, due religioni sorgono contro il predominio dell’autorità brahmanica, proponendo ciascuna proprie vie di salvazione. Buddhismo e jainismo Cronologia Secondo la datazione tradizionale il Buddha visse fra il 566 e il 486 a.C; tuttavia, molti studiosi preferiscono oggi pensare alla seconda metà del V secolo a.C. È noto che il Jina fu un contemporaneo del Buddha, ma…

Share
Continue Reading »

Le tendenze ascetiche

Le nuove tendenze spirituali portano a una svalutazione della vita nel mondo, e a privilegiare una ricerca che si può compiere solo nella solitudine e nel rigore. Le tendenze ascetiche Se l’ideale degli antichi Arya era una vita piena e felice su questa terra, le concezioni che sottendono a quella che abbiamo chiamato “svolta spirituale” si collegano con una visione…

Share
Continue Reading »

La svolta spirituale

Nel periodo che vede le ultime fasi della letteratura vedica si assiste a un profondo mutamento di valori, ed entrano a far parte della religiosità indiana concezioni decisive. La svolta spirituale All’incirca fra l’VIII e il III secolo a.C., secondo una datazione accreditata, vengono redatte le più antiche Upanishad, e benché molto ritualismo si esprima anche in questi testi, vi…

Share
Continue Reading »

Brahmanesimo

La religione dei Veda evolve verso un ritualismo estremo, strettamente connesso con la struttura sociale che si va consolidando. Brahmanesimo La teoria tradizionale vede, a seguito di invasioni, gli Arya vedici insediarsi man mano come classe dominante nella pianura indo-gangetica. I testi vedici noti come Brahmana, composti – si ritiene generalmente – fra il X e il VII secolo a.C.,…

Share
Continue Reading »

Arya

Chiamavano se stesse Arya genti di lingua indoeuropea note attraverso i loro testi sacri, i Veda, che per l’induismo resteranno per sempre fondamentale punto dì riferimento. Arya Con gli Arya ha inizio la storia letteraria sia dell’India sia dell’induismo, per la sacralità che i Veda conserveranno nei secoli, sebbene esprimano i valori di una religione (chiamata appunto vedica) sostanzialmente diversa…

Share
Continue Reading »

Civiltà dell’Indo

Nei culti di questa civiltà, fiorita all’inarca fra il 2500 e il 1800 a.C., sembrano già presentì alcuni aspetti importanti dell’induismo. Civiltà dell’Indo Preceduta da culture di epoca neolitica (dal 7000 a.C.), è la prima grande civiltà sorta su suolo indiano. Sono noti circa un migliaio di siti, dall’attuale Pakistan al bacino gangetico, dal Gujarat fino ai contrafforti himalayani, per…

Share
Continue Reading »

Subcontinente indiano

Inizieremo con questo una serie di pubblicazioni inerenti l’India e l’Induismo. Come abbiamo fatto – e stiamo facendo – per Assiri, Celti, Germani, ecc. non vogliono essere esaustive, ma fornire alcune nozioni basilari. L’induismo è soprattutto un’ortoprassi, cioè il conformarsi a un “retto agire” rinsaldato nei secoli dalla storia culturale dell’India. Subcontinente indiano Nella visione più antica e consolidata, il…

Share
Continue Reading »